QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI "COOKIE": VUOI SAPERNE DI PIU'?   

Agrintesa: rivoluzione tecnologica nello stabilimento di Castel Bolognese


Agrintesa: rivoluzione tecnologica nello stabilimento di Castel Bolognese
[SAVE THE DATE] Sabato 30 settembre l'inaugurazione dei nuovi impianti di calibrazione e confezionamento dei frutti, che aumenteranno qualificazione ed efficienza della produzione.
Migliorare l'efficienza lungo tutte le fasi del processo di lavorazione attraverso le tecnologie più moderne e innovative e al tempo stesso incrementare costantemente il livello qualitativo delle produzioni e, quindi, la competitività della struttura per tutelare al meglio il reddito dei produttori.  

Sono questi gli obiettivi principali che hanno spinto Agrintesa, leader nel comparto dell'ortofrutta fresca con una produzione di 295.000 tonnellate, a ristrutturare lo stabilimento di Castel Bolognese (Ra), da sempre specializzato nella lavorazione e nella conservazione della produzione di kiwi della cooperativa faentina.
A questo proposito, Agrintesa ha promosso la realizzazione di nuovi impianti di calibrazione e confezionamento davvero all'avanguardia, che si collocano in testa alla classifica, per dimensioni e tecnologie, nella lavorazione della frutta.

L'inaugurazione degli ammodernamenti realizzati e dei nuovi impianti si terrà Sabato 30 Settembre 2017, alle ore 10.00, presso lo stabilimento di Castel Bolognese, in via della Resistenza 78.
La cerimonia inizierà con il saluto delle Autorità, proseguirà con il taglio del nastro e la visita ai nuovi impianti e al laboratorio analisi.

A fare gli onori di casa, il presidente di Agrintesa, Raffaele Drei, e il direttore generale della cooperativa, Cristian Moretti.

Indietro   Stampa