QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI "COOKIE": VUOI SAPERNE DI PIU'?   

Cosa fare Dopodomani?


Cosa fare Dopodomani?
 Successo per il progetto di orientamento post-diploma promosso dalla Fondazione Dalle Fabbriche nelle scuole faentine

Cosa fare dopo la maturità? Quale strada intraprendere? Per aiutare i giovani studenti delle classi quinte delle scuole superiori a rispondere a questi quesiti, la Fondazione Dalle Fabbriche ha dato vita al progetto Dopodomani, che nel corso del 2017 (da ottobre a dicembre) ha già visto il coinvolgimento di ben 32 classi appartenenti agli istituti Torricelli-Ballardini, Ipc Strocchi-Persolino e It Oriani del comprensorio faentino.

L'iniziativa consiste in due momenti di orientamento post-diploma distinti: uno in aula e uno individuale. Durante le attività in aula, svolte da docenti esperti nel campo dell'orientamento, sono state presentate le diverse possibilità di studio e lavoro, con un accento particolare sulle opportunità legate al nostro territorio in termini di creazione di progetti d'impresa innovativi e imprenditorialità mutualistica; in seguito, i docenti hanno spiegato agli studenti i criteri cui occorre affidarsi nel compiere una scelta consapevole e come sia possibile acquisire un metodo per condurre indagini e ricavarne informazioni utili. A fianco di questa attività di aula è stato offerto il servizio di “sportello individuale”, al quale gli studenti si sono rivolti spontaneamente. In questo caso un orientatore li ha guidati a fare chiarezza sui propri dubbi e ha fornito loro indicazioni personalizzate riguardo ai criteri da utilizzare nella scelta di un percorso.

“La partecipazione molto vivace degli studenti alle attività svolte – afferma Edo Miserocchi, presidente della Fondazione Dalle Fabbriche – ha confermato una forte tendenza nei giovani a interrogarsi attivamente sul futuro e un'inclinazione a mettersi in ricerca di strade percorribili. Il progetto Dopodomani può dire di aver realizzato i suoi obiettivi: dal lato pratico, divulgare le informazioni basilari per orientarsi tra le diverse possibilità che si presentano dopo la Maturità; dal lato educativo, stimolare gli studenti a un'autovalutazione delle proprie capacità e attitudini, oltre a imparare un metodo per raccogliere, esaminare e “setacciare” informazioni e utilizzarle per giungere a una decisione finale”.

Per maggiori informazioni: www.fondazionedallefabbriche.it


 


Indietro   Stampa