QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI "COOKIE": VUOI SAPERNE DI PIU'?   

La Scuola Maria Ausiliatrice di Lugo punta su tecnologia e inglese


La Scuola Maria Ausiliatrice di Lugo  punta su tecnologia e inglese
Con un'aula informatica totalmente rinnovata e un progetto di Scuola Bilingue in partenza, la Scuola Maria Ausiliatrice si sta già preparando al nuovo anno scolastico
L'aula informatica
La nuova aula informatica dell'Istituto gestito dal Consorzio Solco insieme alla cooperativa Progetto Crescita è dotata di 16 nuove postazioni munite di computer di ultima generazione e con programmi aggiornati.
«Attualmente il piano didattico presenta un'ora di informatica alla settimana per gli alunni della scuola primaria, con l'obiettivo di fornire strumenti accessibili e adeguati per realizzare alcuni progetti (ad esempio mappe concettuali, ipertesto, PPT, ecc). Crediamo che una appropriata educazione digitale sia fondamentale affinché gli alunni siano in grado di affrontare consapevolmente nel tempo la società del futuro come cittadini attivi - spiega Cinzia Arrigoni, direttrice della Scuola Maria Ausiliatrice -. Grazie al supporto dalla Bcc ravennate, forlivese e imolese è stata avviata la campagna di crowdfunding “Informatizzati” sul portale ideaginger.it. La campagna ha avuto un enorme successo e ci ha aiutato a raggiungere e a superare l'obiettivo di 5mila euro nei tempi stabiliti. Oggi, con il termine ufficiale dei lavori di ammodernamento, vogliamo ringraziare ulteriormente la Banca e tutti i donatori che hanno creduto e supportato il progetto».
«Con l'aiuto delle nuove tecnologie a disposizione - continua - insegneremo ai bambini ad approcciarsi alla tecnologia in maniera consapevole e ad applicarla trasversalmente a più discipline, come ad esempio all'insegnamento della lingua inglese, in vista del percorso che ci porterà a diventare una Scuola Bilingue».

Verso la Scuola Bilingue
Il potenziamento della lingua inglese ha caratterizzato la scuola fin dall'inizio con un numero maggiore di ore didattiche e con la metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning). Nell'anno scolastico 2018/19 sempre grazie al prezioso contributo della Bcc ravennate, forlivese e imolese verranno attivati due Laboratori pomeridiani “English in Action”: il primo Laboratorio viene proposto ai bimbi di 3-4 anni con situazioni contestualizzate in cui poter utilizzare la L2 (seconda lingua); il secondo laboratorio è, invece, dedicato agli alunni della classe prima della Scuola Primaria per sviluppare le competenze chiave Europee soprattutto nella comunicazione della L2, Imparare ad Imparare e competenze sociali e civiche.
L'Istituto mira a trasformarsi in scuola bilingue e accanto a queste iniziative, il personale docente ha intenzione di organizzarne altre in accordo con le famiglie.

Indietro   Stampa