QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI "COOKIE": VUOI SAPERNE DI PIU'?   

Ravenna si prepara al concerto per la Giornata della Memoria


Ravenna si prepara al concerto per la Giornata della Memoria
L'esibizione, curata dalla Cooperativa Emilia Romagna Concerti, è in programma per Domenica 28 gennaio alle ore 11 presso il Ridotto del Teatro Alighieri.
Quest'anno giunge alla sua terza edizione il Concerto per la Giornata della Memoria che la cooperativa ravennate Emilia Romagna Concerti programma nell'ambito di una consolidata collaborazione con il governo israeliano.
Com'è noto dal 2011 ERConcerti è presente nella programmazione musicale di Gerusalemme, sia in occasione del concerto di Pasqua che in occasione del concerto di Natale, entrambi in collaborazione con la RAI.
 
Quest'anno il significato del concerto è reso più evidente dalla celebrazione del settantesimo anniversario della fondazione dello Stato d'Israele: per questo il governo israeliano ha investito nella promozione dei giovani talenti emergenti in campo musicale, promuovendoli in tutto il Mondo come testimoni del ruolo che la cultura e la musica possono svolgere nella politica di dialogo fra Israele e le altre nazioni.
Uno di questi personaggi musicali è sicuramente la violoncellista Danielle Akta, la quale a soli 16 anni è avviata ad una carriera internazionale che la sta portando in tutti i maggiori palchi del panorama mondiale e sarà protagonista, insieme ad altre due giovanissime ragazze del Conservatorio di Bologna, l'Oboista Francesca Mattioli e la Violista Wu Tianyao, durante il concerto che avrà luogo domenica 28 gennaio alle ore 11 presso il Ridotto del Teatro Alighieri di Ravenna, per la stagione in abbonamento  “Capire la Musica”.
Il concerto vedrà l'esibizione dell'Orchestra del Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna diretta dal Maestro Alberto Caprioli.
Il programma comprenderà “Yizkor (In memoriam)”, una preghiera ebraica composta da Odon Pàrtos, il Concerto in Do minore op. 7 n. 4 di Giovanni Henrico Albicastro (prima esecuzione assoluta a Ravenna) e si concluderà con il Concerto in Do Maggiore HOB VIIb:1 di Haydn.
 
Il concerto verrà affiancato e arricchito dall'Associazione Dis-ORDINE, che produrrà un'opera in mosaico, simbolo della capitale bizantina. Verrà inoltre aperto dalla lettura di alcuni importanti passaggi letterari, a cura di sei ragazzi del Liceo Classico di Ravenna: Marco Tasselli, Marco Ravaioli, Pierfrancesco Venturi, Giuseppe Castellino, Giulia Nuti e Alessia Pagliacci.

Questo progetto è stato realizzato dalla Cooperativa Emilia Romagna Concerti, e reso possibile dall'impegno del Ministero dei Beni Culturali, della Regione Emilia Romagna e del Comune di Ravenna, in collaborazione con l'Ambasciata d'Israele in Italia.
L'esibizione ravennate avrà un'anteprima a Bologna sabato 27 gennaio alle ore 21 nella Sala Bossi del Conservatorio Martini, in collaborazione con la comunità ebraica della città.

I biglietti si possono acquistare presso la biglietteria del Teatro Alighieri, via Mariani 2, tutti i giorni feriali dalle ore 10 alle 13, il giovedì dalle 16 alle 18 (tel. 0544 249244), oppure sul sito www.teatroalighieri.org
In alternativa sono disponibili anche presso gli uffici IAT di Ravenna e Cervia.
Posto unico €8, Ridotto €5

Indietro   Stampa