QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI "COOKIE": VUOI SAPERNE DI PIU'?   

Due anni con il Bistrò Rossini


Due anni con il Bistrò Rossini
Menu romagnoli in chiave moderna, e musica Jazz per intrattenere gli oltre 700 clienti giornalieri
A due anni dall'apertura, il Bistrò Rossini si prepara a una nuova avventura, questa volta musicale: la rassegna di musica Jazz organizzata grazie alla collaborazione di Michele Francesconi e della Scuola di Musica Sarti di Faenza che partirà a fine settembre e si concluderà nel mese di aprile.

«La sfida lanciata da Gemos con la presa in gestione di un bar storico e cruciale per Faenza procede bene - afferma Luigi Zaccarini che da 6 mesi gestisce il locale per conto della cooperativa di ristorazione -. C'è il massimo impegno da parte di tutti e la qualità del servizio viene ripagata dalle circa 700 persone che ogni giorno gravitano tra i nostri tavoli, in tutte le fasce orarie della giornata, dalla colazione, al pranzo al self service per finire con l'aperitivo serale e la cena al Ristorante. L'obiettivo è continuare su questa strada trovando sempre nuovi stimoli e attrattive per trattenere qui da noi questo incredibile e variegato bacino di utenza. L'intento è di trasformare il Rossini in uno dei salotti che animano il centro di Faenza, un luogo dove poter passare gran parte della giornata».

Con Zaccarini oltre al Jazz è arrivata anche l'attenzione per le tradizioni culinarie romagnole rivisitate in chiave moderna. «Il menù che proponiamo al Rossini Ristorante è un vero e proprio intrattenimento culinario e lo si può trovare sia nei pranzi in modalità self service che nelle cene alla carta a cura degli Chef S. Casadio e D. Vespignani. A fare da protagonista sono le materie prime locali e di alta qualità, che si rifanno in pieno alla tradizione romagnola. Una tradizione che però ci piace sposare con le mode di oggi - continua Zaccarini -, con abbinamenti e proposte che incontrano il gusto e le abitudini dei giovani, come ad esempio abbinare un piatto di tagliatelle a un cocktail o usare il sangiovese per preparare nuovi aperitivi».

Tornando alla rassegna di musica Jazz ad aprire le danze saranno Bruno Orioli - Francesco Plazzi Banana Boat trio il 20 settembre alle 21.30. Presto il calendario completo con le date di tutti i concerti.

Indietro   Stampa